Search

Wenceslau News Design realizza progetti grafici editoriali per i media di informazione e dirige progetti di strategia editoriale e organizzazione delle redazioni

Per la nuova veste grafica de Il Monferrato ci siamo rivolti allo studio Wenceslau di Barcellona con l’obiettivo di conservare lo stile austero di giornale di servizio – utile per chi vive, abita e lavora nell’area locale di copertura – e di modernizzare il flusso di produzione per avere più pagine, più notizie ma risparmiando tempo. In pratica modernizzare l’intera produzione, la grafica, le misure e gli ingombri… senza cambiare niente! Anche il formato della nuova macchina rotativa, pur costringendo al passaggio da otto a sette colonne, è stato scelto rifiutando l’emulazione degli ultimi vent’anni in Italia e permette oggi la produzione di più pagine ma in unico dorso. La veste grafica è stata molto ben accolta dai lettori che sono i veri “azionisti” del giornale e valorizza tutto il lungo lavoro di analisi industriale che comprende i contratti di lavoro e di stampa con l’obiettivo di offrire un prodotto più utile, anzi indispensabile, quindi autorevole. Alla prima uscita i commenti sono stati molto positivi e alcuni hanno detto: ma ci sono ancora più notizie! Ecco, obiettivo raggiunto.

Emanuele Giachino CEO di Editrice Monferrato

Chi, come il sottoscritto, ha avuto la possibilità di vivere in prima persona, in quanto direttore di un quotidiano locale quale il “Giornale di Brescia”, la stagione delle grandi riforme di grafica e di formato, dei giornali italiani, tra il 2005 e il 2015, non ha potuto non incrociare Enzo Iaccheo, che allora, in quanto referente italiano dello studio Cases i Associats, ha portato nelle redazioni, nella mia in particolare, la grande novità legata al design della notizia. Il lavoro con Enzo Iaccheo è durato molti anni e si è tradotto, in sostanza, in una intelligente mediazione tra le istanze (e le specificità) dell'informazione italiana e le spinte innovative che venivano dalla terra catalana. Capacità di mediazione che ha significato innanzitutto capacità di ascolto, di lettura dei linguaggi specifici, delle peculiarità territoriali. Il risultato è stato assai soddisfacente, tradottosi in una grande spinta innovatrice mai impoverita del patrimonio storico-culturale della terra in cui un giornale è nato e che interpreta ogni giorno. Oggi, che i giornali sono alla ricerca di una nuova identità, non solo culturale, ma anche grafica, credo possano giovarsi di un'esperienza consolidata come la sua, della sua capacità di interpretare spinte innovative e irrinunciabile attaccamento alla tradizione.

Giacomo Scanzi direttore del Giornale di Brescia dal 2005 al 2015

Come Editoriale Libertà abbiamo avuto il piacere di lavorare con Wenceslau News Design. Nel giro di pochissimo tempo si è instaurato un ottimo rapporto di collaborazione che ha portato alla realizzazione di una nuova veste grafica del nostro quotidiano che ha avuto il consenso della società e dei lettori. Con l’occasione Wenceslau News Design ha aperto un ottimo dialogo con tutta la redazione che ha superato brillantemente le difficoltà della nuova veste e della diversa organizzazione della fogliazione. Tutto ciò, grazie alla pazienza, alla professionalità, alla capacità di ascolto e all’approccio dialettico di Enzo Iaccheo e dei suoi collaboratori. Per queste ragioni non ho difficoltà ad affermare che il rapporto di collaborazione con Wenceslau News Design è stato molto utile e importante.

Alessandro Miglioli vice presidente di Editoriale Libertà

Da ormai molti anni collaboriamo con la Wenceslau News Design creata da Enzo Iaccheo, non solo ci mantiene gli attuali progetti grafici delle nostre testate principali L’Eco di Bergamo e La Provincia di Como, di Lecco e di Sondrio, ma è sempre in prima linea nel supportarci nelle nuove iniziative fra cui ricordiamo il nostro mensile green Eco.Bergamo, il nostro settimanale di cultura Domenica, lo Skille per le Imprese. Caratteristica e pregio di questo Studio è quello di non limitarsi alla sola realizzazione grafica, ma nell’approcciare con una visione olistica su tutto il prodotto a partire dai contenuti, dall’organizzazione con cui verrà realizzato, alle differenti modalità con sui verrà letto, tutto ciò con una pianificazione e rispetto dei tempi eccellente. Possiamo definirlo un vero e proprio studio di ingegneria grafica…

Massimo Cincera presidente del Gruppo Sesaab

Lavorare con Enzo è stata un’esperienza entusiasmante. Sono andato da lui con un foglio bianco e un’idea editoriale nella testa per realizzare Wemag, un magazine settimanale che avesse un’impostazione innovativa rispetto ai magazines già presenti sul mercato. La naturale empatia di Enzo ha reso le fasi iniziali di progettazione molto semplici e rapidamente ha iniziato a lavorare sul prodotto. Il suo know-how nel mondo dei media è immediatamente percepibile e ha la non comune capacità di condividere con il committente tutte le fasi del lavoro rendendosi sempre disponibile alle revisioni. È un professionista della strategia oltre che dell’estetica editoriale. Le sue pagine sono di un’eleganza minimalista, molto visual, con calibrati spazi per testo e foto. Un’estetica mai invasiva ma piacevolmente rilassante. Particolare attenzione la dedica alla parte infografica in grado di trascinare immediatamente il lettore dentro la notizia. Insomma, un eccellente talento.

Alessandro Altavilla editore Wemag

Ho avuto il piacere e la fortuna di lavorare con Enzo Iaccheo alla realizzazione di due progetti per “la Gazzetta dello Sport”. La prima collaborazione è stata in occasione del passaggio da bradshield a tobloid full color (2007) la seconda al restyling della stessa testata (2014). A quel tempo lavorava per lo studio Cases (Barcellona) come capo progetto. Il suo insegnamento lo porto con me ancora oggi che sono diventato art director della testata. In sintesi quello che posso dire è che ha insegnato le fondamenta architettoniche di comunicazione visiva legata al design. Semplicità, rigore nello stabilire gerarchie ben precise per facilitare la comprensione da parte del lettore e soprattutto la scelta del lettering e l’utilizzo del colore. In pratica tutto! Siamo riusciti a scostarci dal provincialismo Italiano per diventare più internazionali, pur mantenendo il lato «barocco» della nostra tradizione. La più grande fortuna è stata quella di trovare una persona gentile ed empatica. Con enzo sono diventato amico!

Domenico Coppola art director de La Gazzetta dello Sport

Con Enzo Iaccheo ci siamo conosciuti attorno al 2000 quando era tra i leader del gruppo Cases di Barcellona. Il nostro giornale era graficamente da rifare completamente. Questo giovane Harry Potter della creatività, con ricciolo ribelle ed occhiale rotondo da secchione, non solo ci ha presentato un progetto davvero innovativo. Ma ha poi avuto la pazienza di sopportare ore ed ore di nostre richieste anche minime, indirizzandoci comunque sulla giusta strada. Mai mettendosi in cattedra ma rispettando la nostra sensibilità (e lavorare con la “razza” dei giornalisti non è facile....). Il risultato finale è stato un giornale moderno, di facile realizzazione, e molto apprezzato dai lettori. Con lui, qualche anno dopo, abbiamo fatto la grafica degli inserti monografici extragiornale. Una nuova iniziativa editoriale su animali, medicina, turismo ecc. Anche in questo caso la proposta è stata giusta con una grafica più ariosa del “giornale madre” ma che non finiva per sembrare un prodotto avulso dalla testata. In questi mesi ho avuto modo di vedere gli ultimi quotidiani ed i siti internet realizzati da Enzo e mi sono molto piaciuti.

Maurizio Cattaneo direttore de L’Arena e Bresciaoggi

Come Corriere del Ticino abbiamo avuto il piacere di lavorare con Wenceslau News Design: da subito si è instaurata un’ottima e proficua collaborazione che ha portato all’implementazione della nuova veste grafica del nostro giornale nei tempi previsti e nelle modalità programmate. Ho apprezzato la competenza, la professionalità e, più in generale, la capacità d’ascolto e la disponibilità di Enzo Iaccheo e del suo team, il loro modo di porsi e di entrare in relazione con direzione e redazione. Considero l’esperienza con Wenceslau News Design positiva sotto tutti i punti di vista.

Paride Pelli direttore operativo Corriere del Ticino

Durante il progetto di integrazione delle redazioni del giornale cartaceo e digitale, la creatività è stata il grande differenziale. Innovare, e non concentrare il lavoro solo sul moderno e attuale, ha portato risultati eccellenti. Siamo riusciti a trovare un modello di lavoro completo con le esigenze del giornalismo, anticipando le tendenze dei contenuti. Enzo Iaccheo era il direttore del progetto per Cases Studio a Barcellona.

Rodrigo Santiago direttore esecutivo di Diario do Nordeste

Enzo è uno dei migliori designer grafici e digitali con cui ho lavorato. Dal 2006, quando abbiamo iniziato la riprogettazione del supplemento economico del quotidiano Clarin. Enzo è sempre stato un professionista di alto livello nel quotidiano Clarin e Clarin.com. Insieme a Enzo, abbiamo lavorato inoltre al primo design e successivamente al restyling di www.ieco.com.ar, il sito di Clarin per notizie economiche, finanziarie e commerciali. L'esperienza di Enzo in media come Il Sole 24 Ore è stata la chiave del suo grande contributo ai progetti realizzati insieme in Clarin e Clarin.com

Darío D’Atri caporedattore di Clarin e Clarin.com

Stampa

Tutti i progetti grafici comprendono l’analisi e la definizione del prodotto, l’ideazione e lo sviluppo del design, la produzione grafica e la sua implementazione, la formazione del personale e il lancio

Media digitali

Restyling e ottimizzazione di piattaforme e app digitali con un responsive web design, adattando le funzionalità per offrire una user experience più dinamica e attraente

Strategia editoriale

Analisi, valutazione e consulenza per la riorganizzazione dei processi di lavoro all’interno della redazione, dall’arrivo della notizia fino alla sua pubblicazione in ambienti multipiattaforma, per raggiungere una maggiore efficienza